Intervista: Il nuovo preparatore atletico del St. Georgen


Nocera_Nino

Da quest’anno anche Nino Nocera fa parte dello staff di allenatori del St. Georgen. Il calabrese lavora già da 15 anni nel settore calcistico come allenatore delle capacità coordinative. Si è laureato in scienze motorie e ha conseguito il patentino UEFA di preparatore atletico professionista a Coverciano.

Come si è svolta la sua carriera quì in Alto Adige?

Prima ho lavorato nelle giovanili dell’ FC Südtirol per quasi sei anni. Dopo ho fatto tre anni a Mezzocorona in prima squadra, poi parentesi a Bolzano e Trento e ora sono arrivato a S. Giorgio.

Rispetto alle squadre di Serie D e C che ha preparato, come è messo il St. Georgen fisicamente?

Ma, i ragazzi stanno bene. Hanno subito l’impatto all’inizio, con metodi nuovi e carichi che non erano abituati e ci hanno pagato, ma questo è normale per ogni squadra. Anche un giorno in più di allenamento è duro per loro, dato che sono tutti ragazzi che lavorano. Però stanno bene.

Lei come vede il St.Georgen in Serie D?

Spero che riescano a togliersi la soddisfazione di rimanere in questa categoria, perchè sarebbe una cosa importante e anche storica per la regione. Sarebbe un orgoglio per il club raggiungere questo obiettivo e noi faremo di tutto per cercare di raggiungerlo. Poi speriame che anche la fortuna ci dia una mano. Inoltre è una questione dello staff intero, il mister, preparatori, massaggiatori, collaboratori. Con tutte queste unità d’ intenti si riesce a raggiungere un obiettivo. Abbiamo un buon team e il mister è una figura importante che coordina tutti.

Diventa tifoso

Scroll to top